CHI SIAMO

Ignitus nasce dalla volontà di 3 Manager d’Azienda, di elevato profilo e significative esperienze professionali nazionali e internazionali, di mettere a disposizione delle PMI (piccole e medie imprese) le proprie competenze trasversali per dare una spinta alle loro potenzialità, moltiplicandone il valore.

Da qui la scelta del nome Ignitus, dal latino ‘’ignire’’ (acceso, infuocato),
che è anche il nome di un drago saggio, che porta sulla strada maestra…

“Il trasferimento di know how è una soluzione permanente
ad un problema temporaneo”

LA NOSTRA
MISSION

“Ci sono cose che nessun libro ti insegna”

Creare

valore aggiunto nelle PMI grazie alle proprie competenze manageriali e alla capacità di definizione, pianificazione e raggiungimento degli obiettivi preposti.

Implementare

la cultura manageriale nelle aziende a conduzione familiare.

Promuovere

il ‘Made in Italy’ come fattore di sviluppo economico.

Sviluppare

opportunità di Crescita attraverso Operazioni di M&A, Intervento di Fondi d’Investimento e/o Venture Capital, Quotazioni.

I NOSTRI VALORI

I valori sono alla base della nostra identità, esprimono il nostro modo di essere,
orientano i nostri comportamenti. Si riassumono in:
Professionalità e responsabilità
Rispetto delle persone
Trasparenza
Integrità e lealtà
Comportamenti concreti

Decliniamo progetti in cui non possono essere rispettati i nostri valori

COME OPERIAMO

1.
Analizziamo

il contesto dell’Azienda.

2.
Concordiamo

gli obiettivi di business e definiamo la strategia da intraprendere
per il loro raggiungimento.

3.
Individuiamo

i quick win per mettere in sicurezza l'azienda

4.
Implementiamo

il piano industriale strategico.

Il tutto operando direttamente in azienda e a stretto contatto con l’imprenditore
o con il management aziendale.

IL PRINCIPALE MERCATO DI RIFERIMENTO

Operiamo principalmente nel mercato delle PMI, un mercato, a nostro avviso
dal grande
potenziale inespresso, di cui riepiloghiamo il valore*:

0 PMI

0 mld € di Fatturato

0 mld € di Valore Aggiunto

0 mld € di Debiti Finanziari

0 mln di Addetti

Ne seguiamo le principali aree di criticità

mettendo a disposizione per ciascuna di esse la nostra esperienza e know-how per produrre risultati concreti e misurabili.

Il supporto per la Managerializzazione

Il trasferimento di Know How

Coaching sia di contenuti ‘cosa fare per gestire l’Azienda’ che di comportamenti ‘come farlo’

La messa in assetto dell’Azienda

Ridefinizione dell’Organizzazione in coerenza alla Strategia e composizione del Team, sia con valorizzazione di risorse interne che con inserimenti esterni

La condivisione dei Quick Win

Definizione di «Crash Program» per affrontare le urgenze sull’organizzazione.

Il Passaggio Generazionale

Salvaguardia dell’Unità Familiare

Identificazione delle Leadership nelle varie aree della nuova generazione.

Definizione degli equilibri. Stabilire la governance.

Sostegno nell’uscita dalla Comfort Zone

Per il Senior: affrontare la transizione.

Per il Junior: assunzione di responsabilità nel nuovo contesto.

Identificazione della direzione del Leaders

Condivisione della declinazione della nuova Visione.

L’ Accesso alle Risorse Finanziarie

La Necessità di Reperire Risorse

Chi impiega richiede chiarezza sulla Strategia, che valuta come prerequisito per la
partecipazione al rischio di impresa nelle diverse forme possibili.

La Priorità nell’Impiegare Risorse

E’ necessaria una pianificazione operativa e finanziaria che definisca le priorità di
utilizzo delle risorse, coerente con gli obiettivi strategici.

L’Approccio ’Religioso’ alla Cassa

Sono necessari processi o figure ‘di garanzia’ sul rispetto delle allocazioni e dei piani
concordati.

SETTORI DI ESPERIENZA

Ogni partner e manager di Ignitus ha una storia di successo alle spalle, sviluppata nel corso di diversi anni in aziende sia B2B che B2C.
Una grande esperienza in svariati settori, come:
Arredamento per interni e esterni
Elettronica di consumo
Industria Manifatturiera
Consumer Products
Telefonia
Entertainment
Food & Beverage
Bancario Finanziario
Assicurativo
Gioielli e beni di lusso
Energy

E in alcune aziende quali:

DPO come Servizio

Il Regolamento (UE) 2016/679 del 27 aprile 2016, più noto con l’acronimo inglese GDPR, oltre a prevedere un nuovo quadro giuridico in materia di protezione dei dati, ha introdotto una nuova figura, finora sconosciuta nel nostro ordinamento giuridico:
il Data Protection Officer (DPO) o, comunemente in italiano, il Responsabile della protezione dei dati (RPD).

Devono designare obbligatoriamente un RPD:

  • Amministrazioni, enti pubblici e autorità giudiziarie nell’esercizio delle loro funzioni;
  • Tutti i soggetti la cui attività principale consiste in trattamenti che, per la loro natura, il loro oggetto o le loro finalità, richiedono il monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala;
  • Tutti i soggetti la cui attività principale consiste nel trattamento, su larga scala, di dati sensibili, relativi alla salute o alla vita sessuale, genetici, giudiziari e biometrici.

Anche per i casi in cui il regolamento non impone in modo specifico la designazione di un RPD, è comunque possibile una nomina su base volontaria.

Un gruppo di imprese o soggetti pubblici possono nominare un unico RPD.

Il Responsabile della Protezione dei Dati, nominato dal titolare del trattamento o dal responsabile del trattamento, dovrà:

  • Possedere un’adeguata conoscenza della normativa e delle prassi di gestione dei dati personali, anche in termini di misure tecniche e organizzative o di misure atte a garantire la sicurezza dei dati.
  • Adempiere alle sue funzioni in piena indipendenza e in assenza di conflitti di interesse . In linea di principio, ciò significa che il RPD non può essere un soggetto che decide sulle finalità o sugli strumenti del trattamento di dati personali;
  • Operare alle dipendenze del titolare o del responsabile oppure sulla base di un contratto di servizio (RPD/DPO esterno).

Il titolare o il responsabile del trattamento dovranno mettere a disposizione del Responsabile della Protezione dei Dati le risorse umane e finanziarie necessarie all’adempimento dei suoi compiti.

I requisiti di un DPO non sono così semplici da reperire: può anche capitare che piccole aziende abbiano la necessità di nominare un DPO per ottemperare agli obblighi di legge, ma la gestione potrebbe diventare onerosa e difficoltosa. E’ in questi casi che la designazione di un DPO esterno, che operi come servizio all’Azienda, risulta preferibile.  Inoltre, la scelta di designare un DPO esterno presenta il vantaggio di una maggiore garanzia di indipendenza, assenza di conflitti di interesse e autorevolezza della propria opinione motivata nei confronti delle scelte direzionali.

 

IGNITUS, con l’obiettivo di fornire il più ampio set di servizi ai propri Clienti,
offre anche il servizio “DPO As a Service”, sollevando l’Azienda dalle relative complessità.

 

Per informazioni, è possibile contattare direttamente il Partner ing. Pierpaolo Festino (pierpaolo.festino@ignitus.it)

IL BOARD DI IGNITUS

Natale Lia

Ceo & Partner

Natale Lia

Laurea in Ingegneria Elettronica, MBA presso la STOA’

Natale ha alle spalle una significativa esperienza nel mondo Industriale, in particolare nei settori dell’Elettronica e Alimentare; ha infatti iniziato il suo percorso professionale in Ericsson, passando successivamente ad aziende FMCG.

Fra gli ultimi incarichi di alto profilo risultano la Direzione Generale di Conad Sicilia e di Coca Cola South Italy Bottler Company.

Membro del consiglio di amministrazione di diverse aziende e consorzi.

 

E-mail: natale.lia@ignitus.it

Antonello Bracalello

Managing Director & Partner

Antonello Bracalello

Laurea in Economia e Commercio, Master in Marketing Management presso la SDOA.

Antonello ha una consolidata esperienza commerciale e direzionale nel mondo della distribuzione e dell’export del Made in Italy, nell’industria dell’eccellenza italiana e in gruppi internazionali di primaria importanza.

Fra gli incarichi di più alto profilo risultano la Direzione Marketing & Vendite del Gruppo Natuzzi e la Direzione Generale del Gruppo Butangas.

 

E-mail: antonello.bracalello@ignitus.it

Pierpaolo Festino

Managing Director & Partner

Pierpaolo Festino

Laurea in Ingegneria Elettronica, MBA presso la SDA Bocconi.

Pierpaolo è un grande conoscitore del mondo dei Servizi, dove ha operato nel settore bancario e delle telecomunicazioni, sia Consumer che Business, a livello nazionale e internazionale.

Fra gli incarichi di alto profilo risultano la Direzione Marketing Consumer di TIM e la responsabilità della Divisione Business di Wind.

 

E-mail: pierpaolo.festino@ignitus.it

IL NETWORK DI IGNITUS

I partner del nostro network, unici e appassionati, frutto della selezione delle nostre migliori relazioni nel tempo, affiancano i nostri clienti in ogni fase del percorso, seguendoli, informandoli, prevedendo e superando tutti gli ostacoli che si frappongono al cambiamento.
Marketing
Commerciale
Amministrativo
Legale e Tributario
Progettazione Ingegneristica

LE NOSTRE ESPERIENZE

Nonostante siamo una società «giovane», abbiamo già alle spalle un nutrito numero di storie di successo in aziende di lusso, di servizi, IT, B2C e start up:
Ristrutturazioni

di aziende e di singole reti commerciali

Gestione

dei cambiamenti nei modelli organizzativi e di business

Piani

industriali e di azioni

Supporto

alle start-up di business e a nuove unità organizzative

Messa in Sicurezza

e gestione del passaggio generazionale

LE NOSTRE PARTECIPAZIONI

south_yacht_service
wys
quaenet
ia_tech
forzieri
IGNITUS S.r.l.
Via del Paradiso, 21
53100, Siena